giovedì 27 maggio 2010

TEST: quanto hai capito del Comune in cui vivi?



Un appartamento di 65 mq lordi con altri 40 mq – lordi – tra terrazzo, seminterrato o soffitta e garage, quanto costerà in “edilizia convenzionata”? Ricordando che l’Amministrazione affida proprio all’edilizia convenzionata il compito di dare risposta a chi non può permettersi la casa, ripetiamo: quanto costerà un appartamento di 65 mq lordi con 40 mq lordi di pertinenze?
A. Meno di 100.000€
B. Tra 100.000 e 150.000€
C. Tra 150.000 e 200.000€
D. Oltre 200.000€

Chi di voi pensa a cifre inferiori ai 100.000 € come sarebbe possibile con l’autocostruzione o con l’edilizia popolare, è estremamente lontano dal bersaglio e risponde al profilo A. Chi ha pensato a cifre comprese tra i 100.000€ e i 150.000€ tenendo conto dei costi di costruzione e di una minima remunerazione per il privato, risponde al profilo B. Chi, memore della “convenzionata” della Cerniera, consapevole del lauto guadagno da assicurare al privato ma considerando il momento di difficoltà del mercato immobiliare, ha risposto tra 150.000 e 200.000€ ricade nel profilo C. Infine, coloro che hanno osato, azzardando un X > 200.000€ rientrano nel profilo D.

SOLUZIONE:
65mq lordi di civile abitazione a 2460€/mq = 159.900,00€
40mq lordi di pertinenze a 1476€/mq = 59.040€

Naturalmente tasse e spese varie escluse. Ricordiamo inoltre che i prezzi dei precedenti alloggi convenzionati sono saliti notevolmente rispetto alle quote pattuite a causa di interventi non compresi nel capitolato, e non solo (si partì da una forchetta compresa tra 120.000 e 135.00 €, col finire per vendere quegli appartamenti a circa 190.000 €). In questo caso si parte da 218.940,00 €.
Ci permettiamo anche di notare che l’intervento complessivo è pari a 2.095 mq di civile abitazione e 2.000 mq di pertinenze. Pertanto la cosa più probabile, e comunque più vicina alla realtà, è che siano messi in vendita appartamenti composti per metà da mq di civile abitazione e per metà da pertinenze. In tal caso un appartamento di 65mq di abitazione + 65 mq di pertinenze avrebbe il seguente costo:

65mq lordi di civile abitazione a 2460€/mq = 159.900,00€
65mq lordi di pertinenze a 1476€/mq = 95.940€

COSTO COMPLESSIVO A PARTIRE DA 255.840,00 €

Profilo A
Siete dei magnifici essere umani, belli, alti e di animo gentile. Vi commuovete vedendo due fidanzatini che si baciano al tramonto e se vedete un falco che plana pensate all’infinito. Siete comprensivi, caritatevoli e sempre disponibili ad aiutare chi soffre. Purtroppo questo contesto sociale non fa proprio per voi, il nostro suggerimento spassionato è quello di emigrare in Norvegia dove potreste azzeccare anche qualche simile quiz. Comunque la vostra presenza dà molte speranze al genere umano. Grazie di esistere.
P.S. Oppure credete di essere Claudio Scajola e pensate che un mascherato benefattore elargisca per voi gli altri 200.000 euri.
Profilo B
Siete rimasti alla “Prima Repubblica”, alle case di Fanfani e alle Istituzioni che, con un misto di paternalismo e compassione, assicuravano a chi aveva meno, l’indispensabile per non far venire voglia agli italiani di scendere nelle piazze con i forconi e le torce. SVEGLIATEVI! Quel sistema politico non esiste più da vent’anni buoni. Le Istituzioni sono attente al guadagno di pochi e non al diritto di molti e, attraverso i mass media e l’ultimo videofonino in offerta, riescono a non far scendere gli italiani in piazza con torce e forconi (hanno peraltro capito che gli italiani si risolvono malvolentieri a simili gesti). Quando vedete due fidanzatini che si baciano al tramonto pensate che sono carini ma un po’ esibizionisti e se vedere un falco che plana pensate che con la sua caccia deve nutrire i pulcini. Siete ancora convinti che la corruzione vada ai partiti e che il potere sia nelle assemblee rappresentative. Si suggerisce la visione completa e continuata di tutte le puntate di annozero e di report che, evidentemente, vi siete persi. Al contrario del Profilo A c’è possibilità di un vostro reinserimento nella società italiana d’oggigiorno.
Profilo C
Complimenti, in molti altri Comuni avreste indovinato. Avete capito come funziona la società italiana e la politica. Sapete che oggi si corrompe non per rimpinguare le casse dei partiti ma per raggiungere un arricchimento personale, che a pianificare il territorio non sono le istituzioni, men che mai i cittadini, ma altri soggetti e sapete anche che non c’è più vergogna né senso del pudore. Due fidanzatini che si baciano al tramonto vi fanno pensare all’atto sessuale completo e quando un falco plana scrutando i campi pensate che i conigli sono idioti giacché non potendo sfuggire al predatore, tanto varrebbe ci si alleassero. Avete le nozioni per rimanere in Italia ma per restare a San Vincenzo bisogna fare un ulteriore passetto in avanti.
Profilo D
Quando vedete due fidanzatini che si baciano al tramonto pensate: “Lui ha la gonorrea, lei sta pensando al miglior amico del gonorroico che le sta infilando la lingua in gola e … e la mano destra? Dove ha la mano destra il maiale?”. Se vedete un falco che plana pensate subito alle interiora gravide di tenia del coniglio che il rapace squarterà. Avete le conoscenze necessarie per stare sia a San Vincenzo, sia nella giungla, sia in un film di Quentin Tarantino anche se non sapete sparare con un fucile a canne mozze. Avete capito chi comanda, per conto e a beneficio di chi vengono progettati e realizzati determinati interventi; lì per lì pensate di ricorrere alle istituzioni di garanzia e controllo, poi pensate che probabilmente è stato anche l’ultimo pensiero del coniglio sventrato dal falco. Sapete che i vostri diritti sono roba ideata dall’Illuminismo e sepolta da qualche parte nei due secoli successivi. Andare a ricercare dove siano tumulati di preciso è impresa ardua e qualora li trovaste le istituzioni vi accuserebbero di necrofilia, pertanto non vi gettate nell’impresa. Sputate a terra come in un romanzo russo dell’Ottocento, rinnovate il vostro odio per i falchi e, senza dare nell’occhio, proseguite la vostra marcia.

Documenti correlati:

- Deliberazione n° 121 in data 26/04/2010 - GIUNTA COMUNALE SAN VINCENZO (qui)
- Edilizia convenzionata, edilizia sociale: un legame interrotto? (Confcooperative – Federabitazione Lombardia) (qui)
- 100 mq di Edilizia Convenzionata nel Comune di Turi, BARI, 12.000 abitanti(qui)
- Edilizia convenzionata a Rimini, quanto costa al Mq.... (qui)
- 90 mq di Edilizia convenzionata a Orbassano, TORINO, 22.000 abitanti(qui)
- 70 Mq di Edilizia convenzionata (casa a risparmio energetico) a Lissone, MILANO, 41.000 abitanti (qui)
- 78Mq lordi di Edilizia convenzionata a Rho, MILANO, 50.000 abitanti (qui)
- "Abitare a San Vincenzo" dal Programma elettorale 2009 di Michele Biagi (qui)

LA REDAZIONE

62 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma cosa ci si può aspettare dall'amministrazione Biagi?
Tra pochi giorni dicono che inaugurano il porto ed il paese è un cantiere aperto!
Cittadino deluso

Cittadino ancora più deluso ha detto...

Hai ragione!
Dicono che non danno più concessioni balneari, in campagna elettorale, perchè tanto le hanno già date nella precedente legislatura!

Che schifo....

paesano ha detto...

Alle volte l'impressione è che ci vorrebbe, per sopravvivere,una eventuale taratura di profilo E.

In effetti non esistono fidanzatini che si baciano, ma due assatanati attempati che cercano di mordersi sullo stile hannibal, che quell'esserino di nome falco che può aver squartato più di un animaletto ingenuo, non arriverà al nido perchè, piccola creaturina, sarà travolto e fatto a pezzi da un'aquila reale.

Questo paese, nella duplice accezione di località e di nazione, è ormai preda di un incontrollata ed incontrollabile confusione. Non esistono, anche se ho qualche dubbio che in passato essi siano stati costituzionalmente assimilati,valori e principi condivisi da più di 10 persone contemporaneamente.

Si avverte la decadenza morale ovunque. Ovunque si guardi , anche per un solo istante, sotto il mattone, si scoprono larve di vermi a milioni.

Ci vorrebbe una nuova discesa in terra del sovranaturale, che sacrificandosi di nuovo , ci riscattasse dalla vergogna nella quale siamo precipitati, magari non dicendoci soltanto come il suo predecessore: chi è senza peccato scagli la prima pietra, perchè nessuno comunque la potrebbe scagliare, ma consigliandoci semplicemente di azzerare la situazione e ripartire da capo.

La metaforta in effetti serve ad indicare una lunga e tormantata via da tentare di seguire per rigenerare il possibile, rimodulando ciò che 63-64 anni fa fu scritto,e che, per molta parte inattuato,risulta oggi ai più sconosciuto.
Ciò significa azzerare e ripartire, solo così si può dare ai figli dei nostri figli, la speranza in una società migliore.

giurista ha detto...

occhio paesano, non è detto che azzerare e ripartire significherebbe qualcosa di meglio rispetto a oggi. Pensa a Brunetta che vorrebbe "azzerare" l'art. 1 Cost., o alla Lega che vorrebbe considerare sacra la proprietà privata...
Proprio con l'apertura alle riforme costituzionali (cioè azzerare e ripartire) i vari D'Alema e Violante stanno fiendo di sputtanare quel poco che rimane del PD.
Forse sarebbe meglio difendere i principi che abbiamo contro chi non vuole rispettarli.

paesano ha detto...

E' evidente che non sono stato chiaro,me ne scuso, intendevo più o meno proprio quello che dici tu.
Il mio azzerare e ripartire era rivolto, non tanto alla costituzione, che come ho sottolineato è in parte inattuata ( e avrebbe dovuto esserlo!)e per i più sconosciuta, quanto ad esempio alle forze politiche, chiaramente, in particolare, a quelle che dovrebbero identificarsi con la sinitra.

Ispirandosi alla costituzione( ciò che si scrisse 63-64 anni or sono n.d.r)e rimodulando i propri programmi,dovrebbero ripartire da capo. In questo paese manca la sinistra , una sinistra che richiamandosi a quei valori e a quei principi, sappia per primo ritrovare sé stessa ed infine la partecipazione della propria gente.

Questa mia considerazione, utopistica o sbagliata(può essere) , per me ben si adatta e alla situazione del nostro paesello e più in generale a quella del paese.

Anonimo ha detto...

...a proposito di moralità della politica..ma l'avete visto chi ci lavora all'ufficio informazioni turistiche del comune di San Vincenzo? Che domande! La figliola dell'assessore al turismo del comune di San Vincenzo!! Sarà una combinazione?
Mani pulite

Tepuzzo ha detto...

Mi rivolgo a Giurista,Paesano e Bertini: ho riletto in questi giorni alcuni interventi post-elettorali.......adesso vi comprendo molto di più.

;-)

Anonimo ha detto...

Buongiorno. Ho votato Bagi, convintamente.
Ma la sceneggiata del marinaio e dell'inaugurazione del porto mi fa francamente pena e schifo.
Ma perchè non fate intervenire la procura della Repubblica? E' una truffa bella e buona.

Saluti

Miranda

Anonimo ha detto...

qualcuno si inizia a svegliare?

giurista ha detto...

Cara Miranda, perchè non la fai intervenire tu la Procura della Repubblica? Così, dopo aver votato Biagi, cominci a fare qualcosa di utile...

effe gi ha detto...

Andrò controcorrente ma non mi sento di rispondere sarcasticamente a Miranda, né mi viene nessuna battuta pungente.

Sono invece dispiaciuto per lei perché probabilmente si sente tradita da qualcuno su cui aveva contato e a cui aveva dato fiducia.

Voglio essere in buona fede e credere che sia una sincera "confessione" del suo stato d'animo e non una battutaccia su certe nostre battaglie intraprese anche con esposti alla Procura.

Premesso questo mi viene però la curiosità sul legame tra "il Marinaio", l'inaugurazione e un eventuale esposto alla Procura.

Invito quindi Miranda ad intervenire nuovamente approfondendo la questione dato che, almeno a me, sembra interessante.

FG

Anonimo ha detto...

si in effetti la frase di miranda "è una truffa bella e buona"incuriosisce alquanto!
mi permetto di dire che forse sarà il marinaio a salutare il giorno 13 giugno,perchè credo che il porto non sia molto pronto(almeno quel 98% detto da un assessore,ora non ricordo chi)
forse intende dire che è una bufala per l'impostazione della manifestazione o forse malignamente pensando c'è qualcosa dietro!
comunque l'ammissione di voto da parte di miranda le rende onore,perchè qui si discute pacificamente anche e soprattutto con chi la pensa diversamente da noi e che ha voglia di "misurare"le proprie idee con le nostre!
comunque mi sento di ripetere quello che ha detto effe gi,che se c'è qualche cosa da sapere è giusto che si sappia!
Miranda non ti mangia nessuno se sai rendici partecipi del tuo sapere.



CHE

Anonimo ha detto...

L'assessore al Turismo del comune di san vincenzo francamente sta svolgendo un buon lavoro personale, anzi, direi familiare. Il marito della figlia ha gestito fino a maggio la piscina dell'albatros e credo che il bando per la gestione futura della struttura verrà vinto dal quel soggetto( consiglio:vigilate sui requisiti del bando!!!!!!) e la figlia lavora all'ufficio informazioni turistiche del comune di san vincenzo.
Complimenti per il lavoro svolto.


L'ANESTESISTA

Anonimo ha detto...

Non ci posso credere!!! Sono vere quelle notizie sull'assessore al turismo?
E nessuno dice o fa nulla?
E' una vergogna!
Indignata

Buddha ha detto...

Mah.....a dirla tutta di voce ne gira anche un'altra (per le agenzie immobiliari): che l'assessore voglia fare un albergo della sua villa sul mare vicino al Serendipity....

Anonimo ha detto...

oddio a suo tempo l'albergo al posto di casa sua lo fece anche un altro assessore!
la cosa non mi stupirebbe!

cuba libre ha detto...

era gia tutto scritto almeno 15anni fa .Ma chi lo diceva o scriveva veniva giudicato ,negativo catastrofista anti sanvincenzino.Mi dispiace per Te Miranda ma chi te lo aveva detto che era tutta una truffa ,non lo hai votato .

Anonimo ha detto...

Buonasera a tutti
oramai il delfino Biagi,con la conclusione(?) dei lavori del porto è giunto alla fine innaturale del suo mandato politico come sindaco di san vincenzo. Il ragazzo della porta accanto con il benestare dell'inesistente staff dirigenziale del PD di San vincenzo hanno individuato il successore ,ancora più innaturale e concedetemi il sarcasmo, non tanto bello nemmeno a vedersi,Bandini Alessandro , detto Massimo.Un Epilogo indecoroso di una tragicomica farsa di fanta politica paesana.
BUONA FORTUNA A TUTTI!


VOX POPULI

Anonimo ha detto...

stiamo messi bene vai!

Anonimo ha detto...

Boia dè! Certo pensare al Bandini come futuro sindaco...
Ci si acquisterebbe parecchio: come cultura, come immagine, come innovazione politica!
Tutta una prospettiva nuova dalla quale guardare al futuro...D'altra parte..se non bastasse il suo passato...ora come assessore al porto sta dando una prova eccezionale.
Forza Massimo

Anonimo ha detto...

caro anonimo dell 8 giugno delle 10.37,spero che quello che hai detto sia sarcastico.......
per l'amor di dio Massimo è una brava persona,non lo metto in dubbio questo,però a dire che sta facendo un buon lavoro sul porto,mi sembra un po'avventato.........
difende a spada tratta la SALES invece di fare gli interessi del comune e chiedere quello che spetta all'amministrazione(vedi le penali)!
per quanto riguarda la politica penso che se lui sarà il nuovo sindaco ci sarà un continuum con le vecchie amministrazioni Roventini prima e Biagi ora,anche perchè sono tutti dello stesso "calderone", e le decisioni vengono prese nei direttivi di partito,DS prima e PD ora,dove lui e il coordinatore!
se questa è innovazione io sarò il prossimo presidente del consiglio!!!!!



CHE

Anonimo ha detto...

Caro Che, di sicuro il mio tono era ironico. Penso assolutamente il contrario di quello che ho scritto: Massimo Bandini rappresenta molto di quello che la politica non dovrebbe essere.
Nulla di personale. Sarà anche una persona brava e simpatica al bar, ma la critica è alla vecchia politica che perpetua sè stessa.
E'possibile che sia sempre la solita "cricca" a gestire le decisioni ed il cosiddetto potere?
La gente quando si sveglia?

Anonimo ha detto...

Credo proprio che le decisioni vengano prese altrove rispetto ai dirittivi dei partiti.IN ALTO LOCO!!
Questi non sono che dei modesti applicatori di ordini, ben pagati( nel senso della loro remunerazione), ma niente più di questo!!

Anonimo ha detto...

scusami tanto se avevo frainteso!
Massimo lo conosco bene e fuori dal partito è una persona per bene,il fatto è che secondo me c'è una sorta di "massoneria"che gestisce il potere qui a San Vincenzo e se sei fuori da essa sei fuori da tutto!!!!!
per quanto riguarda la teoria sullo svegliarsi della gente è un pò complicato,io ho una teoria che può essere o no condivisa:la teoria dell'orticello.
tutti pensano al proprio orticello e votano quello che può fare di più per esso senza pensare a quello che succede intorno,al di fuori del recinto!
In più secondo la mia personale opinione c'è molta paura.........paura di cambiare rotta e paura di possibili ripicche;il potere sono loro e bene o male gestiscono tutto,per non parlare poi che il sanvincenzino di certe cose se ne frega e non vuole dire la propria sui problemi che affliggono il nostro territorio,per non entrare in discussione con i poteri forti che ci "comandano".
purtroppo per ora questa secondo me è la dura realtà!




CHE

Anonimo ha detto...

.................

Tepuzzo ha detto...

Mi ritrovo a postare il solito commento a distanza di pochi minuti l'uno dall'altro....il blog fa le bizze.
Condivido i toni di questa discussione, benchè non c'entri niente con l'argomento del post.
Però volevo intrevenire su una cosa che proprio non mi è piaciuta.
Bandini (o chiunque latro) critichamolo pure sul piano politico, etico e anche comportamentale se si è in grado di farlo.
Ma non scadiamo in commenti e giudizi che poi si tramutano in offese, soprattutto riguardo l'eventuale bellezza o prestanza fisica di una persona, perchè proprio non è cosa: cosa porta di costruttivo a questa discussione? NULLA
La bellezza non era una cosa puramente soggettiva? E allora evitiamo per favore queste cose. Ogni altra intolleranza di questo tipo non verrano più passate, pena il cancellamento dell'intero commento. Confido nel buonsenso di tutti.

CUA LIBRE ha detto...

IL FATTO CHE SI FACCIA GIRARE IL SUO NOME VUOL DIRE ESATTAMENTE IL CONTRARIO NON SARA' SINDACO LO HANNO BRUCIATO COME SI DICE LA LOTTA E' ANCORA APERTA ...........

Anonimo ha detto...

vi invito ad andare a leggere e scrivere sul blog del piano strutturale del comune.......
ci sono cose molto interessanti,vedendo cosa c'è scritto c'è molto malessere e iniziano ad arrivare molte critiche sulla cementificazione selvaggia........

la cosa che però mi fa più parere che c'è molta gente che chiede a gran voce bioedilizia bioarchitettura e risparmio energetico!

lo so sono fiducioso,ma secondo me inizia a cambiare il vento,come diceva una famosa canzone rock anni 90!

vi esorto ancora, andate a leggere i post sul blog del comune,io mi rivedo in molti di quei commenti!

buona lettura!!!!



CHE

Anonimo ha detto...

Magari Cuba Libre avesse ragione! Io non credo che la voce stia girando perchè lo vogliono bruciare. Credo che la voce giri perhcè è il designato (o auto designato?) del partito.
Comunque si vedrà...
Il consiglio di Che di andare a scrivere sul forum del piano sturtturale è giusto, ma forse sarebbe ancora più giurto partecipare agli incontri che fanno per far venire fuori la nostra voce.
Se siamo in tanti a pensarla nello stesso modo, poi per loro sarà difficile fare finta di niente. O sbaglio?
Idealista

Anonimo ha detto...

Idealista, sei andato agli incontri per il piano triennale, che avevano il nome "In Cantiere"?
Sai se hanno dato seguito ai "suggerimenti" dei cittadini?

NON PIU' IDEALISTA DA TANTO

paesano ha detto...

E intanto fervono i preparativi per il 13 giugno. Dove c'erano IL MARE, la spiaggia e un pò d'alga, è stato colato il cemento e come d'incanto sul cemento,
dalla sera alla mattina,sono spuntati gli alberi( tamerici dal lungo collo e dalla chioma spazzolona). Sul cemento si è fatta spuntare , sempre dalla sera alla mattina, tanta erbetta di un verde sofferto e sotto la grande piazza c'è ora un parcheggio enorme,attrezzatissimo, al cospetto del quale quello dell'ipercoop di Livorno, è un garagino 4X5.Il marinaio coperto in attesa del fatidico evento se ne sta là, esposto al caldo vento africano , m'immagino imprecando al cerimoniale e alle necessità mediatiche di tutto l'apparato tecnico-politico.
Tutto ciò ovviamente servirà loro per rinfrancarli da tante feroci critiche, servirà a testimoniare la grandiosità di un opera sorta con il denaro di una grande azienda che farà ancora di più lauti profitti, servirà loro per poter dire che hanno dato un forte impulso all'economia, al turismo, servirà loro per manifestare la loro piena coerenza con scelte politiche d'avanguardia, in linea con le scelte della destra e dell'imprenditoria.In linea con l'interesse generale asservito all'interesse dell'impresa, con lo sviluppo come variabile dipedente del profitto, con la politica economia sovrapposta alla politica confindustriale. Intanto i miei paesani, avranno qualche spiaggia in meno, avranno cancelli per scendere dove un tempo c'erano le barche,saranno relegati con le loro piccole imbarcazioni ai margini nord della magnifica opera e dovranno ringraziare la bontà altrui se questo è loro concesso. Anche se in molti lo negheranno saranno meno liberi e meno felici di prima, ma avranno modo di vedere finalmente, anche se con la dovuta rispettosa distanza, quel mondo fatto di belle barche, di belle donne, di opulenza e ricchezza diffusa e coltivando il sogno comune di questa italietta penseranno che forse un giorno anche loro potranno ormeggiare una sì bella barca nella zona dove oggi sorge il mega porto e che un tempo era solo il loro piccolo azzurro mare.

Anonimo ha detto...

voglio fare una domanda semplicissima,perchè qui a san vincenzo l'edilizia convenzionata costa quasi quanto quella "normale",mentre in altri comuni d'italia costa relativamente poco?
io risposte me ne sono date e sono tutte molto maligne,e non mi sembra il caso di fare polemica inutilmente e pubblicarne qui i risultati delle mie idee.

se qualcuno sa me lo può spiegare per cortesia?

c'entrano forse le agenzie immobiliari,o le ditte edili?


però una cosa la voglio dire......basta edilizia convenzionata,ci vuole edilizia popolare,perchè penso che avere un tetto sopra la testa sia un diritto inalienabile di tutti i cittadini,comunitari e non!
con questa crisi che ci perseguita perchè l'amministrazione invece di accendere mutui per le consulenze esterne non accende un mutuo per l'edilizia popolare?

qualcuno mi sa rispondere?scusate la mia ignoranza!!



CHE

cuba libre ha detto...

lo so che non c entra, molto, ma
volevo fare i complimenti al gruppo
consiliare di LERA per il magnifico intervento sul giornalino del comune.Fra tutti i casini che c e' il problema sono i mercatini estivi.Che opposizione cazzuta.Il Forum invece sempre
precisi e preparati siete grandi!!
anche solo per vedere quelle facce del C:::o tutti i Consigli comunali.

Anonimo ha detto...

Riprendo un discorso passato. Che l'08 giugno parlava di una sorta di "massoneria" a San Vincenzo...per giustizia di informazione mi risulta che l'assessore al turismo sia davvero nella massoneria.
Tante cose sarebbero spiegate..

Anonimo ha detto...

E sempre per giustizia di informazine mi risulta che anche il progettista del Piano Strutturale sia massone.

Anonimo ha detto...

vai lo sapevo........ora si capisce tante,ma tante cose!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Veramente girava voce che fosse l'architetto Carmilla del Verdi e della Cittadella ad essere massone.

Anonimo ha detto...

sul progettista non credo sia massone, mi sembra troppo sinistrorso per farlo entrare . per il dottore non ci metterei la mano sul fuoco

PONCHO ha detto...

Allora puzzoni?
Cosa avete da dire?

Dopo l'inaugurazione del nuovo porto "alle barche",dopo che molti dei Sanvincenzini che nel passato erano perplessi e/o contrari non solo si sono ricreduti,ma si sono sentiti orgogliosi di appartenere a questo meraviglioso paese che si chiama SAN VINCENZO.

Sono delle grandi opere come il nuovo porto che mettono in moto nuove opportunita imprenditoriali di lavoro, nuove sinergie capaci di portare a San Vincenzo nuove opportunita di sviluppo.

Questo piccolo,grande porto è un sicuro,certo,ineludibile,in quanto esistente, valore aggiunto.

Stà ai cittadini sfruttarne le potenzialita.

L'Amministrazione ha visto lontano e ha avuto ragione,tanto di cappello a chi lo ha cercato,voluto,e poi trovato anche dopo lunghe battaglie che hanno coinvolto istituzioni (Provincia,Regione,TAR,Consiglio diStato),enti,(ASL,ARPAT,ARRR,ed altri) Partiti Politici (inizialmente tutti).

Solamente la classe politica di San Vincenzo ci ha creduto:
HA AVUTO RAGIONE !!
GRAZIE, GRAZIE,GRAZIE,GRAZIE,GRAZIE.

Grazie ancora per non aver ascoltato nel passato e nel presente quei menagrami portatori di sventura che all'inizio chiamavo "puzzoni" e che sappiamo benissimo noi sanvincenzini chi sono.

OK AMMINISTRAZIONE AVANTI COSI.

Ora diamoci sotto con Rimigliano e poi pensiamo al nuovo Piano Strutturale.

Ricordate che San Vincenzo ha bisogno di Voi.
PONCHO

Anonimo ha detto...

speriamo tu abbia ragione poncho!
so solo che a rosignano è successo esattamente come qui,prima le proteste,poi l'orgoglio,ora l'incazzatura perche sia i negozi sul porto che quelli nel centro chiudono.
il benessere non è stato poi così tanto a vedere bene!
spero tu abbia ragione ti ripeto.
sulla lungimiranza dell'amministrazione ho dei seri dubbi!
poi sinceramente all'inaugurazione non ci sono nemmeno andato...........non è che me ne freghi più di tanto,avevo cose più importanti da fare.
comunque ora anche noi abbiamo il nostro colosso,non solo Rodi!
ah poncho,ma hanno inaugurato anche il sotto delle piazze?
no perchè quelli allo stato attuale dei lavori,forse li inaugurano fra 2 o 3 anni
comunque vedremo il tempo a chi da ragione!




CHE

Anonimo ha detto...

poncho....ma bevi meno ponci...bada 'ome ti 'onci...
e' la prima volta che vedo l'inaugurazione di un'opera che non e' ancora finita...ahahah roba da matti!!
voglio proprio vedere cosa portera' di buono ai sanvincenzini questo porto.(a parte ai soliti "noti"...che fra poco si costruiranno qualche villa qua e la..)e soprattutto voglio vedere quando finira' quest'opera...ci si fara' per il 2011???...(dovevano essere 3 anni..siamo gia' a 5..)

Anonimo ha detto...

Il discorso di Poncho Biagi non fa una grinza. O meglio non farebbe una grinza se il porto fosse finito per davvero.
Satamani ho fatto una giratina. C'è poco da dire Marinaio o non marinaio sempre un cantiere è.
Ma finitelo e fategli pagare le penali!!

Anonimo ha detto...

La vera massoneria a San Vincenzo è la cricca del cemento. S.ani F.ppi B.ghi B.gi B.ini. Mica c'è bisogno del cappuccio, semmai della betoniera.

Anonimo ha detto...

e' l'ultima frase..di poncho che mi lascia senza parole..."e ora diamoci sotto con rimigliano"...ecco signori con chi abbiamo a che fare...queste poche parole... dicono tutto!!!

Dipassaggio ha detto...

Certo c'è da dire che il nuovo porto fa veramente schifo! C'è una desolazione ed una solitudine che potrebbe ispirare un quadro di De Chirico!

Dipassaggio

effe gi ha detto...

Come diceva una persona con cui ho collaborato in passato: "Il tempo è un grande scultore".
Il commento di PONCHO mi sembra faccia delle considerazioni un po' troppo premature sui benefici che porterà questa "grande" (nelle dimensioni ma non nel merito a mio giudizio) opera.

Una cosa corretta la dice "Sta ai cittadini sfruttarne le potenzialita". Certo è che, se i cittadini avranno in capitolo la stessa voce che hanno avuto nella realizzazione, la sua affermazione ha un finale già scritto. Per ora le potenzialità dell'opera sono state sfruttate da pochi soliti noti, mi sembra.

Inoltre mi suona fin troppo idealista quando parla di sinergie a San Vincenzo, un paese in cui non si riesce a mettere d'accordo una persona con il proprio vicino, in cui "unità di intenti" non sappiamo nemmeno come si scrive. Sto ovviamente parlando di vere sinergie costruttive, in senso lato, non edilizie perché in quel senso si sinergizzano fin troppo, e comunque i nomi sono sempre gli stessi di prima.

Se l'amministrazione ha visto lontano non lo possiamo dire ora, dovremo fare il bilancio quando il tutto sarà DAVVERO finito e fruibile al 100% (mi sembra che qualcuno della giunta avesse detto che per domenica 13 giugno il porto doveva essere pronto al 98%, e non mi sembra che manchi solo il 2% magari costituito delle rifiniture, comunque penso su questo ritorneremo). La cerimonia di domenica è tutta un farsa per non perdere la faccia visto che la data era sbandierata fin da Settembre (mi sembra) 2009. Sotto questo profilo non vi sembra di essere stati presi un pochino per i fondelli?

La classe politica di San Vincenzo magari ci ha creduto davvero ma sul fatto di aver avuto ragione, ritorno al discorso di prima: non si può affermare adesso, non è ancora partito niente, ci sono i cantieri ancora aperti, per ora ragione ce l'hanno solo quelli che avevano detto che non ce l'avrebbero fatta a finire nei tempi previsti.

Intendiamoci ormai il mastodonte c'è, ce lo teniamo e sarebbe stupido sperare che vada in malora, ma da qui a ringraziare l'amministrazione per quello che ci ha dato in confronto a quello che ci ha tolto ce ne corre, direi.

San Vincenzo non ha bisogno di loro. San Vincenzo ha bisogno di qualcuno che faccia il bene della collettività infischiandosene degli interessi privati di pochi a discapito del benessere di molti. Ha bisogno che la gente si renda conto che il paese continua dopo il muro del proprio orticello e che sia consapevole che ciò che è pubblico è anche suo ed ha il diritto di fruirne a pieno e per questo non deve essere regalato ad altri per farci i propri interessi.

FG

effe gi ha detto...

Voglio fare un'aggiunta che, per il suo tono più leggero, non si adattava bene al precedente commento.

Non so chi segue i Simpson, ma mi sembra che il nostro paesino si avvicini sempre di più alla Springfield del cartone animato, città in cui muovono le loro gesta i nostri beniamini.

In particolare la vicenda del porto mi ha rammentato l'Episodio 12 della quarta stagione della serie: "Marge contro la Monorotaia" di cui riporto in breve la trama (fonte Wikipedia):

"Il signor Burns viene condannato a pagare 3 milioni di dollari alla città per aver depositato rifiuti tossici a Springfield. Viene indetta un'assemblea cittadina, dove Marge propone di utilizzarli per riparare la strada principale della città; la sua proposta viene accolta, finché Lyle Lanley arriva all'assemblea proponendo di costruire una monorotaia e tutti accettano, accantonando la proposta di Marge. In breve tempo viene costruita la monorotaia e Homer viene scelto come primo conducente. Marge non si fida di Lanley e così si reca in una città che in precedenza aveva costruito una monorotaia e lì scopre che Lanley aveva utilizzato materiali scadenti che avevano provocato la distruzione del treno. Intanto viene organizzata l'inaugurazione della monorotaia e Lanley scappa via da Springfield prima che venga effettuato il primo giro del mezzo. A causa di un guasto il treno inizia a correre a velocità elevatissima finché Homer non riesce a trovare un'ancora per fermarlo e riesce così a salvare i passeggeri. Intanto il volo di Lanley è costretto a fermarsi in una città dove aveva venduto una monorotaia e in aeroporto lo attende una folla inferocita."

Vi invito a recuperarlo e a rivederlo.
Vi consiglio anche questo estratto dell'episodio trovato su YouTube, basta sostituire "porto" a "monorotaia" e vedrete che tutto calza a puntino.

Spero di avervi donato un sorriso (più o meno amaro) nella consapevolezza di vivere in un posto "da favola".

FG

F. dell'O. ha detto...

Il nuovo porto è semplicemente .. fuori luogo.

studente di filosofia ha detto...

Un'eco leopardiana:

"... dipinte in queste rive
son dell'umana gente
le magnifiche sorti e progressive."

paesano ha detto...

Con tutto il pessimismo possibile

d ha detto...

non c'è da essere molto ottimisti.. quando poi fra qualche anno i commercianti del centro si renderanno conto che questo "progresso" non li ha agevolati per niente, ci penseranno a quando prendevano per oro colato le parole di Michele Biagi & Co.

Complimenti allo studente per la citazione leopardiana.. è proprio così.

Anonimo ha detto...

Avete letto su Il Tirreno dei giorni dell'inaugurazione?
NESSUNA PENALE E' DOVUTA DALLA SALES!!!!
Era in una intervista a Bandini e a Filippi.
Mi pare che ci piglino parecchio in giro per non dire altro...Stai a vedere che alla fine gli si deve dare qualche cosa noi alla Sales!!!!
Vergogna!!

effe gi ha detto...

Beh... non sarebbe la prima volta che ad una ditta che è in ritardo con i lavori non gli chiediamo le penali ma gli diamo un "rinforzino"!

Il Teatro Verdi vi ricorda qualcosa?

FG

Anonimo ha detto...

beh...in fin dei conti queste due nuove piazze...fanno pena!!...non c'e' un po' di verde...due piante...un po' d'ombra...delle panchine...vorrei sapere chi sono i "geni" che le hanno progettate...piazza della kimera e' tutta storta...pericolosissima per i bambini e per gli anziani...ma soprattutto si gode di una vista veramente splendida....da un lato si ha davanti il capannone del cantiere...e dall'altra una costruzione assurda che toglie la vista del mare...COMPLIMENTI VIVISSIMI PER LO SCEMPIO COMPIUTO IN UNO DEI POSTI PIU' BELLI DELLA COSTA ETRUSCA!!!!...BRAVI DAVVERO.

Anonimo ha detto...

ma il porto è finito?
no perchè sono spariti tutti gli operai,non ci lavora più nessuno!

Anonimo ha detto...

Ormai il logo di san Vincenzo e' la foto della collina cementificata, altro che il marinaio! Forse non si e' ancora vista bene l'immagine che appare venendo da sud sulla vecchia Aurelia: il magnifico spettacolo di cemento delle case Sales! Se poi si pensa che la Sales ha gia' comprato i campi vicini per nuove e massicce cementificazioni, sara' ancora più spettacolare della collina!!! Ma sicuramente saranno case popolari come vuole Anselmi.
Se non sta attento, Settis si ritrovera' il cemento all'uscio di casa.
Ora lasciamo la zona sud e andiamo a nord.
E' già partita la cementificazione della collina del Girarrosto.
Sono già state costruite villette a schiera, sia in prossimita' della Esso, sia alla ex-friggerà: ma queste sono case di edilizia convenzionata! Costano veramente poco: sono fatte per le giovani coppie residenti.
Ci sono poi quei campi a nord del Girarrosto: finche' sono rimasti proprietà della "nobiltà terriera" dovevano restare zona agricola, ma ora che sono passati nella mano della "nobiltà del mattone" diventeranno presto suolo edificabile.
L'immagine di San Vincenzo sud sara' presto ripetuta a nord.
Sono

Anonimo ha detto...

Non ti preoccupare ci pensano i forum della comunicazione del piano strutturale a bloccare tutto...
A meno che il regolamento che verra' scritto venga suggerito e autenticamente interpretato dal perenne sindaco ombra...

PONCHO ha detto...

Ho gente !!
Ma voi vivete in un altro paese?
Ma di che caspita continuate a cianciare?
Ma lo volete capire che il "PORTO" è la più grande opera pubblica che San Vincenzo abbia mai avuto?
Si pubblica avete capito bene: PUBBLICA!!
La SALES lo ha costruito e per 30 anni lo gestirà e per questi 30 anni pagherà al Comune €450.000 indicizzati all'anno e cioè circa €15.000.000(quindici milioni di euro) dopo di che il tutto sarà di proprietà pubblica.
Cioè il Comune di San Vincenzo e i suoi cittadini saranno i proprietari di tutta l'opera "PUBBLICA".
I circa 30 anni di gestione Marina di San Vincenzo (SALES) sono necessari per recuperare gli oltre €35.000.000(trentacinque milioni di euro) che il porto alla fine costerà.
E allora?
Dove sta lo scandalo?
Ve lo dico Io !!! Lo scandalo sta dentro quelle teste un po' ottuse che vedono da tutte le parti congiure, compromessi, furti,tradimenti, ladrocini, ecc.ecc.
La questione è molto chiara e trasparente:il privato ha investito dei soldi quindi deve recuperarli e guadagnare, come tutti i privati che investono dei loro soldi.
Senza scandali.
Il pubblico ha investito sul futuro sviluppo turistico del proprio territorio e dei propri cittadini e nel frattempo dal 2006 al 2036 capitalizzerà circa €50.000.000(cinquanta milioni di euro) scusate se è poco.
E' una delle poche volte che anche il Pubblico ha fatto il proprio interesse e quello dei suoi cittadini.
Un saluto
PONCHO

Anonimo ha detto...

s'e' capito poncho che rientri in quella cerchia di persone che nei prossimi 30 anni si "arricchira'"..con il porto alla faccia dei sanvincenzini...si deduce dalle tue parole...dove sta lo scandalo?..lo scandalo sta nel fatto che e' stato fatto un Porto BRUTTISSIMO!!..con delle piazze BRUTTISSIME...e' stato devastato un paese fra i piu' belli e accoglienti della costa, e stata cancellata la spiaggia libera del paese, togliendo cosi la possibilita' ai cittadini di san vincenzo di andare in spiaggia..e tu questi li chiami interessi dei cittadini?...e il porto sarebbe un opera pubblica?...si fra 30 anni..la realta' e' che con questa opera c'e' una "cricca" di persone che ci ha guadagnato e ci guadagnera' parecchi soldini...a discapito di un'intera cittadinanza..che come al solito ...se la prende in quel posto!!....e come dicevi nel tuo precedente commento "e ora sotto con Rimigliano"...c'e' da farci un bel po' di soldi eh??...

d ha detto...

Io non mi sento francamente fra coloro che vedono da tutte le parti delle congiure. Penso che in un giudizio sul porto non si possa considerare l'estetica (che a conti fatti può piacere o dispiacere) ma occorra invece valutare l'impatto ambientale, i costi, le spese i benefici e i danni. Sinceramente non credo che porti tutta questa ricchezza al nostro paese. Mi auguro per i commercianti che ci hanno creduto di sbagliarmi ma per quello che riguarda la mia impressione è totalmente negativa.

Anonimo ha detto...

scusa poncho ma fra 30 anni e tutto quello incassato,secondo te la SALES darà un'opera intatta o da ristrutturare?
il vero benessere del paese non è il porto,nè tanto meno le grandi opere,ma sono i piccoli servizi e gli aiuti al mondo del lavoro sanvincenzino a determinare benessere!
caro poncho ti faccio una domanda,ma se il porto e le sue future attività commerciali determinassero la morte del corso pedonale a chi lo porterebbe benessere?alla SALES o a tutti quelli che chiuderanno?
questo per caso è stato calcolato nei tuoi dati?l'amministrazione ha pensato a questa eventualità?
questa è la mia preoccupazione,mia e anche quella di tanti commercianti!il benessere del porto deve essere ancora constatato,anche se dubito che ne porterà ai sanvincenzini!


CHE

CUBA LIBRE ha detto...

scusa poncho ma chi ti ha detto che fra 26anni la sales non rinnovi la gestione? al Partito ti hanno detto che forse il porto non tornera' piu' Pubblico? e i costi per le spiagge li hai fatti ? BENVENUTI ALLA MARINA DI SAN VINCENZO.......................